Case di lusso

Casa di lusso: Cose da Sapere e Verifiche da Fare Prima di Acquistare!

La casa di lusso per definizione è collegata alla categoria catastale dell’immobile in questione.

Infatti si considerano come abitazioni di lusso quegli immobili che rientrano nella categoria catastale A1, che comprende le abitazioni signorili, nella A8, in riferimento alle abitazioni in ville, e nella categoria A9, costituita dai castelli e dai palazzi di pregio storico e artistico.

È molto importante essere consapevoli di tutto ciò, anche per sapere quante tasse si devono pagare in riferimento ad una casa di lusso.

Requisiti della casa di lusso

Ci sono alcuni requisiti che si configurano come delle caratteristiche essenziali perché una casa possa definirsi di lusso.

Le norme fanno riferimento ad almeno quattro caratteristiche, tra quelle che ti elenchiamo.

Fra questi requisiti c’è la superficie complessiva dell’abitazione, che deve essere superiore a 160 metri quadri, escludendo i balconi, le cantine, le soffitte e le scale.

Un altro requisito è il fatto di possedere terrazze scoperte e balconi che superano i 65 metri quadri.

Possono essere presenti degli ascensori e delle scale di servizio.

La scala principale deve avere un’altezza superiore in media ai 170 centimetri e può essere lavorata con materiali pregiati.

Inoltre una casa si definisce di lusso anche quando ha una porta d’ingresso in legno pregiato o intarsiato.

Altre caratteristiche riguardano le finiture della casa stessa.

Per esempio almeno il 50% degli infissi deve essere realizzato in materiali preziosi o in materiali lavorati secondo canoni artistici.

Almeno il 50% del pavimento deve essere composto da materiali preziosi e almeno il 30% delle pareti deve essere composto da materiali pregiati o rivestito di stoffa.

Quanto conta l’informazione sulle categorie catastali

Essere informati o informarsi sulle classi catastali di appartenenza dell’immobile che si vuole comprare è di fondamentale importanza.

Molte tasse e spese dipendono proprio dalle categorie catastali e spesso se non si è sufficientemente informati si rischia di andare incontro a brutte sorprese.

Del resto anche Likecasa mette ben in evidenza in numerose guide l’importanza delle categorie catastali fornendo informazioni semplici, dettagliate ed esaustive e ribadendo quanto essere ben informati sia di fondamentale importanza quando si compra un immobile.

Ciò permette di evitare errori che potrebbero portare a pentirsi di aver acquistato quello specifico immobile quando oramai è troppo tardi.

La casa o l’appartamento di lusso forniscono valore aggiunto e molti più comfort alla propria quotidianità, ma bisogna potersela permettere e non sottovalutare nulla è dunque importante.

Oltre a informarsi molto bene è sempre consigliabile fare una visura dell’immobile che si ha intenzione di comprare di modo tale da non lasciare nulla al caso ed essere in possesso di tutte le informazioni necessarie e fondamentali.

Tasse per comprare la prima casa di lusso

Esaminiamo la situazione per la casa di lusso dal punto di vista fiscale, riferendoci, in primo luogo, alle tasse che si devono pagare per comprare la prima casa di lusso.

Per gli immobili di lusso c’è da dire subito che non è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali che di solito vengono applicate sull’acquisto di una prima casa.

Quindi, anche se l’abitazione di lusso rappresenta quella principale, bisogna pagare alcune imposte, come quella di registro, l’imposta catastale e l’imposta ipotecaria.

L’imposta catastale e l’imposta ipotecaria hanno una tassazione fissa.

L’imposta di registro, invece, viene stabilita in base all’importo della compravendita.

Normalmente l’imposta di registro per una casa di lusso corrisponde al 9%.

Se la casa viene venduta da un’impresa costruttrice, si deve applicare l’IVA, che corrisponde al 22% dell’importo di acquisto.

Imu sulla prima casa di lusso

E come ti devi regolare per quanto riguarda l’Imu sulla prima casa di lusso?

In generale attualmente si paga soltanto la Tasi per la prima casa, perché è stata abolita l’Imu sulla prima casa.

Tuttavia, se l’abitazione principale è costituita da una villa o da un castello, bisogna versare anche l’imposta municipale sugli immobili.

L’Imu va pagata se le case rientrano nelle categorie catastali A1, A8 e A9, anche se si tratta di abitazione principale.

La tassa è dovuta per la prima casa di lusso secondo una percentuale pari al 4 per mille.

Comprare casa soprattutto se di lusso non è una scelta semplice, in questo articolo ti abbiamo fornito tutte le informazioni utili per farlo in tranquillità ma se volessi ancora qualche consiglio puoi contattarci telefonicamente o su WhatsApp; ti aiuteremo volentieri.