Una mano che tiene una piccola casa in miniatura davanti a una grande casa bianca

Quando è il momento di cambiare casa?

Nel corso della vita, capita un po’ a tutti di dover, prima o poi, cambiare la propria casa. Le motivazioni possono essere tantissime ed anche piuttosto differenti tra loro, quel che è certo è che sarebbe bene riuscire a capire quando è il momento di comprare casa.

L’obiettivo è quello di soddisfare le proprie esigenze, che magari potrebbero essere variate rispetto a quelle di qualche tempo prima. Al contempo, si cerca di riuscire ad approfittare di un periodo sufficientemente propizio dal punto di vista economico.

Con questo nostro articolo andremo ad esaminare quali sono, generalmente, i motivi che spingono le persone a cercare una nuova abitazione. Vedremo come cambiare casa nel miglior modo possibile, sotto ogni punto di vista.

Compilando l’apposito form, potrete avere senza impegno ulteriori informazioni e chiarimenti.


I principali motivi che spingono a voler cambiare casa

Decidere di cambiare casa non è mai una scelta semplice da fare, non lo è per nessuno, ma certamente dipende anche molto dall’indole soggettiva. C’è chi, pur abitando in un contesto che non è più adatto alle proprie esigenze, fatica a decidere di comprare una casa nuova.

Ma attenzione, molto spesso questo non dipende soltanto dall’aspetto economico (rilevante, certo, ma non sempre è la causa principale). A volte, è proprio una questione di indecisione, di pigrizia, di paura del cambiamento. Per questo motivo, si tende sempre a rimandare, rimandare e rimandare ancora…

Al contrario, invece, esistono anche persone che, pur non avendo motivazioni così importanti ed impellenti, amano assecondare la loro ciclica voglia di cambiamento. Questo, di fatto, si traduce nella propensione a cambiare più frequentemente casa. 

Ma quali sono le motivazioni che, il più delle volte, portano a compiere questo passo così delicato, come può essere appunto il comprare casa nuova?

Uno dei casi più frequenti è quello relativo alle famiglie che si “allargano”. Quando arriva un nuovo figlio, o comunque si è in attesa che arrivi, può diventare importante prevedere uno spazio idoneo da potergli dedicare. Se la casa in cui si abita non offre proprio opportunità in tal senso, forse è arrivato il momento di pensare ad un cambiamento.

Certo, non è mai semplice, perché comunque occorre sempre valutare non soltanto la metratura (che, chiaramente, dovrà essere maggiore), ma anche tutta una serie di altre cose. Ad esempio, la vicinanza alle scuole di cui si ha una buona opinione, la comodità dei servizi utili nella quotidianità, la presenza di spazi verdi, ecc. Il tutto, visto anche in una certa prospettiva, che non è soltanto quella degli adulti ma anche quella di eventuali bambini.

Un altro motivo che spinge, spesso, a cercare una nuova abitazione è quello legato al lavoro. Può capitare, ad esempio, che si venga trasferiti da una sede lavorativa ad un’altra, magari anche in una zona piuttosto distante. A quel punto il cambiamento diventa consigliabile o addirittura indispensabile, se il trasferimento è proprio in una località decisamente troppo lontana.

Altre motivazioni per decidere di traslocare

Sempre restando in ambito lavorativo, il trasferimento non è l’unica motivazione che può determinare la necessità di dover cambiare casa. Nell’ultimo anno si è fatto un gran parlare di “smart working”, vale a dire il lavoro svolto da casa. Improvvisamente, tantissime persone, a causa dell’emergenza sanitaria, si sono ritrovate nella necessità di dover ricavare, all’interno della propria abitazione, uno spazio in cui poter lavorare.

Questo non è stato per nulla facile, perché si è trattato di trovare una soluzione che rispondesse alle esigenze di tutti i componenti della famiglia. Marito e moglie, magari entrambi in modalità “smart working”, eventuali figli più o meno grandi alle prese con la didattica a distanza, ecc.

In molti casi, la possibilità di cambiare casa e cercare qualcosa di più ampio, con spazi meglio suddivisi ed organizzati, è diventata una priorità.

Talvolta, l’esigenza nasce anche dalla volontà di ricavare, all’interno della propria abitazione, uno spazio (più o meno grande) da dedicare ai propri hobby. Questo potrebbe voler dire, ad esempio, cercare una soluzione abitativa che abbia una stanza in più da destinare, supponiamo, alla pittura o al bricolage. Così come potrebbe significare, invece, andare alla ricerca di una casa che disponga di un giardino o comunque di un ampio spazio all’aperto.

Fermo restando che i buoni motivi per cambiare casa sono pressoché infiniti, un altro che comunque merita di essere citato è quello relativo agli studenti. Trasferirsi in un’altra città per seguire, ad esempio, un certo percorso universitario, rappresenta senz’altro una bella esperienza di vita. Ma questo comporta, necessariamente, un cambiamento di abitazione.

In questo caso, però, si tratta quasi sempre di una scelta legata ad una sistemazione più provvisoria. Quindi, non si parla tanto di acquistare una nuova casa, ma magari più semplicemente di cercarne una in affitto.

Sono tantissimi gli aspetti da prendere in considerazione quando si decide di acquistare una casa nuova. A tale proposito, vedi anche il nostro approfondimento cose da sapere per comprare casa

Quando è meglio cambiare casa?

A questo punto, viene spontaneo domandarsi: di questi tempi, conviene acquistare casa? Qual è il momento giusto per cercare casa?

Il periodo particolare che stiamo attraversando potrebbe, in effetti, aver reso un po’ più difficoltose le vendite nella prima parte del 2020. Dunque, non è escluso che questo possa essere, tutto sommato, un momento abbastanza favorevole per decidere di cambiare abitazione. Forse potrebbe esserci più disponibilità e varietà sul mercato, ed eventualmente anche prezzi più vantaggiosi.

Quel che è certo, invece, è che in questi ultimi tempi ci sono moltissime agevolazioni sul piano fiscale. Parliamo dei vari bonus previsti per le ristrutturazioni, per l’acquisto di mobili, per il risparmio energetico, ecc. Interessanti opportunità per decidere di osare un po’ di più, ma con uno sguardo attento al portafoglio.

Oltre a tutto ciò, non dimentichiamo che anche i tassi di interesse dei mutui sono in calo. Siccome i prodotti a tasso fisso hanno ormai valori simili a quelli dei tassi variabili, il risparmio può essere concreto anche sul lungo termine.

Insomma, considerando le caratteristiche attuali del mercato immobiliare, tutte le agevolazioni sul piano fiscale e la maggiore convenienza dei mutui rispetto a qualche tempo fa, possiamo dire che effettivamente questo potrebbe essere considerato come un buon momento per chi desidera comprare casa.

Infine, è bene ricordare il ruolo importante che può rivestire l’agenzia immobiliare quando si decide di acquistare una nuova abitazione. Un buon intermediario può essere utile per fornire indicazioni valide su come cambiare casa nel miglior modo possibile ed offrire professionalità e supporto sotto vari punti di vista.

Questo determina chiaramente un costo di cui tener conto, tematica che avevamo già affrontato nel nostro precedente articolo percentuale agenzia immobiliare.