tempo medio per vendere casa

Tempo medio per vendere casa: quanto tempo serve per vendere casa?

Una delle domande più frequenti quando si vuole vendere casa è, appunto, quella che riguarda il tempo medio per la vendita dell’immobile. Ci sono tantissimi fattori che influenzano il mercato immobiliare e, di conseguenza, non è facile rispondere a priori alla domanda “quanto tempo deve passare per vendere una casa?”

Il tempo medio per vendere casa dipende da una moltitudine di cause: prezzo, tipo di immobile, città, quartiere in cui è ubicato l’edificio, trend del mercato, ecc…

Tuttavia, in linea generale, secondo gli ultimi studi (Tecnocasa, Gennaio 2020) i tempi di vendita delle case si sono notevolmente accorciati dal 2012, l’anno peggiore a causa della crisi economica e della conseguente difficoltà ad accedere ai mutui bancari, arrivando (prima dell’emergenza covid) a 109 giorni di tempo medio per la vendita di una casa, contro i 173 del 2015.

Ma quali sono gli elementi da prendere in considerazione per vendere casa velocemente? E soprattutto cosa bisogna sapere per vendere casa evitando errori? Scopriamolo insieme.

A cosa fare attenzione quando si vende una casa

Una cosa importante da tenere in considerazione è che la legge è molto severa nel disciplinare i doveri del venditore, arrivando nei casi più gravi ad annullare la compravendita e a prevedere un cospicuo risarcimento a favore dell’acquirente.

Pertanto, anche nel caso in cui si abbia fretta, quando si vende casa è necessario fare attenzione a una serie di elementi, in particolare:

  • I documenti per vendere casa: atto di provenienza, visura catastale, planimetria, certificato di agibilità, attestato di prestazione energetica (Ape), copia del contratto di mutuo (se la casa ne è gravata), documenti personali del proprietario, altri documenti per immobili particolari (come l’autorizzazione dei Beni Culturali);
  • Certificazione delle spese condominiali: se si vende un immobile ubicato all’interno di un condominio è opportuno presentare all’acquirente lo stato di pagamento delle spese e le eventuali liti condominiali;
  • Decadenza delle agevolazioni: se si è usufruito delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa e si vuole vendere l’immobile, tali agevolazioni decadranno e le imposte da pagare saranno più cospicue;
  • Comunicazione alle autorità di pubblica sicurezza entro 48 ore nel caso si venda un immobile a un cittadino extracomunitario;
  • Detrazioni fiscali, se si è usufruito delle detrazioni fiscali IRPEF previste, ad esempio, per ristrutturazione o risparmio energetico, queste verranno trasmesse automaticamente all’acquirente, a meno che non venga indicato diversamente nell’atto di vendita.

Cosa bisogna sapere prima di vendere la casa per evitare errori

Al di là delle tempistiche con cui si vuole (o si ha necessità) di vendere l’immobile, per evitare errori quando si vende casa è necessario informarsi bene sui problemi che possono sorgere durante la compravendita.

Innanzitutto bisogna mantenere la calma e non cedere a decisioni impulsive, sia nel caso della vendita che durante l’acquisto, questo perché si tratta di spese importanti e non si può rischiare di far saltare tutto per la fretta di concludere la compravendita.

In secondo luogo è bene valutare correttamente l’immobile. Il prezzo, infatti, è uno dei principali fattori che determinano il tempo medio della vendita della casa

Se si decide di stimare autonomamente il valore dell’abitazione è buona norma confrontare i prezzi di altri immobili simili nella zona, per evitare che l’appartamento rimanga per anni senza alcun acquirente interessato o, nel caso opposto, di svalutare l’immobile pur di disfarsene nel minor tempo possibile.

In alternativa è possibile affidarsi a Homstate per una valutazione dell’immobile online, con la nostra piattaforma è possibile ottenere una stima del valore dell’appartamento gratuitamente e in meno di 3 minuti! Una bella comodità se si vogliono accorciare i tempi di vendita della casa.

Stima dei tempi di vendita delle case

In conclusione, anche se non è possibile rispondere in modo preciso alla domanda “quanto tempo serve per vendere casa?”, con una buona valutazione iniziale è possibile effettuare una stima  realistica:

  • Uno o due mesi se si è particolarmente fortunati;
  • Dai tre ai sei mesi si rientra nella norma;
  • Oltre i sei mesi non c’è ancora da preoccuparsi;
  • Tra uno e due anni probabilmente bisogna rivedere qualcosa;
  • Oltre i due anni è veramente un tempo eccessivo.