come-vendere-casa-sul mercato-internazionale-homstate

Vendere casa sul mercato internazionale

Avete mai pensato di vendere casa ad un acquirente straniero? Potrebbe essere una soluzione orientare la propria vendita verso l’estero. Come fare? Quali sono i mercati che maggiormente sono interessati agli immobili italiani? Ma soprattutto, conviene? Non preoccupatevi delle molte domande che vi verranno in mente perché troverete tutte le risposte di cui avrete bisogno in questo appuntamento con “Voce agli Esperti” in compagnia di Francesco Colarieti che ci aiuterà a dissipare ogni dubbio in merito alla vendita di immobili agli stranieri.

  1. Grazie per il tuo tempo Francesco, prima di iniziare, di cosa ti occupi?

Mi occupo di marketing immobiliare. Nella vita aiuto agenti e agenzie immobiliari a vendere meglio il loro portafoglio immobili. Tramite il mio blog ricevo anche richieste da parte di proprietari che vogliono vendere direttamente la loro casa e li supporto nel veicolare, in maniera opportuna, la loro proprietà sia in Italia che all’estero. 

  1. È un tema che non si tratta molto, ma vendere casa a cittadini provenienti da paesi stranieri conviene? E perché?

L’obiettivo di qualsiasi vendita immobiliare è quello di ottenere il massimo da essa. Dico sempre che gli stranieri e gli italiani sono uguali: se un immobile è fuori prezzo, è fuori prezzo! Il mio lavoro è quello di allargare il più possibile la platea degli acquirenti in modo da metterli in competizione. Quando si decide di vendere il proprio immobile bisogna raggiungere sia il vicino di casa sia le persone che vivono dall’altra parte del mondo. Questo è l’approccio che porta al successo! Dovremmo tendere a quella situazione ideale in cui ci sono più persone propense all’acquisto di un immobile e la più interessata farà l’offerta migliore per aggiudicarsi la proprietà. Solamente mettendo in competizione tutti i possibili acquirenti sapremo di aver raggiunto il massimo che il mercato propone. Adotto in definitiva tutti mezzi disponibili e gli strumenti web necessari per intercettare acquirenti sia italiani che stranieri. 

  1. Cosa bisognerebbe fare se si volesse vendere casa ad acquirenti di questa categoria?

Pubblicizzare sui portali immobiliari esteri migliori è fondamentale, ma più importante è appoggiarsi ad un network internazionale per veicolare la vendita della proprietà. La tua casa verrà pubblicizzata in tutte le nazioni in cui il network è presente. In questo modo i clienti esteri potranno visitare il tuo immobile tramite persone di fiducia facili da contattare. Necessarie sono foto professionali, planimetrie di qualità e i virtual tour. Con quest’ultimo strumento, infatti, gli stranieri potranno entrare virtualmente dentro le case degli italiani senza essere sul posto. Organizzo per questa ragione meeting su Zoom una volta al mese, presentando 3-4 soluzioni diverse.

  1. Ci sono dei siti utili a cui affidarsi?

Secondo me i portali immobiliari top sono: Realtor.com, Rightmove, Juwai, ImmobilienScout24.

  1. È meglio affidarsi a delle agenzie o muoversi in autonomia?

Conviene sempre affidarsi a delle agenzie immobiliari professionali. Non credo molto nella vendita da privato con acquirenti stranieri. In primo luogo perché non conoscono bene la legislazione italiana, sono sospettosi e a volte non conoscono bene la lingua. Se una cosa viene detta dal proprietario non viene mai creduta al 100%, ma se lo dice un professionista

del settore allora viene considerata attendibile. Per vendere c’è bisogna di trasparenza e professionalità. Ecco perché solo delle agenzie immobiliari qualificate possono creare le condizioni per rendere la vendita a stranieri una realtà.

  1. Dove si possono inserire degli annunci gratuiti?

Sul mio blog c’è una sezione dedicata a tutti coloro che vogliono vendere la propria casa a stranieri in maniera gratuita. Da anni ho costruito un mio network internazionale che mi supporta nella promozione di immobili italiani. Inserendo la proprietà nel mio database, si avrà la possibilità di raggiungere clienti che non si accorgerebbero mai di te. Ho investito in relazioni e partnership. Questo è il metodo più semplice, diretto e economico che io conosca.

  1. Quali sono i mercati esteri più interessati ad acquistare immobili in Italia?

I maggiori protagonisti stranieri nel mercato immobiliari italiano sono: tedeschi (15,86% delle richieste in arrivo), statunitensi (14,5%) e britannici (14,18%), seguiti dai francesi (6,21%) e acquirenti esteri che inviano richieste dal territorio italiano (5,98%). Chiudono la classifica: olandesi (5,33%), belgi (4,8%), svizzeri (4,4%), svedesi (3,51%) e canadesi (3,19%).

  1. La documentazione necessaria è diversa da quella utilizzata per i cittadini italiani?

La legge è uguale per tutti. I documenti da presentare al notaio sono sempre gli stessi, ma possono esserci delle difficoltà legate all’accesso al credito. Per esempio, le banche italiane non accettano redditi esteri per finanziamenti né possono fare dei mutui ipotecari su proprietà estere, quindi molti stranieri comprano con quello che hanno a disposizione. Ci possono essere anche problematiche legate all’identificazione della persona, documenti d’identità esteri ed italiani che non coincidono. Capita, ad esempio, quando le mogli acquisiscono il cognome del marito perdendo il loro. In alcuni casi le compravendite vengono effettuate tramite procure speciali ed in tal caso bisogna rivolgersi all’autorità diplomatiche-consolari. In definitiva, si possono presentare situazioni diverse che solo con il giusto supporto possono essere affrontate e risolte.

Ora hai tutte le informazioni che ti servono per poter iniziare una vendita verso acquirenti stranieri, orientarsi verso mercati non nazionali a volte può davvero fare la differenza per un buon guadagno sul proprio immobile.